25 luglio 2016
Cardinale Crescenzio_Sepe

IL CARDINALE DI NAPOLI CRESCENZIO SEPE RIUNISCE TUTTI I VESCOVI DEL SUD PER CONTRASTARE LA DISOCCUPAZIONE. A QUANDO UNA INIZIATIVA FORTE DELLE ISTITUZIONI?

Il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe ha indetto un convegno che si terrà nella città partenopea fra gennaio e febbraio del prossimo anno sui temi del lavoro e della disoccupazione.  Parteciperanno tutti i vescovi dell’Italia meridionale.  Al programma stanno già lavorando due vescovi delegati per ogni regione. 
21 luglio 2016
Matteo-Renzi

L’UNIONE EUROPEA DOPO LA BREXIT. RITORNARE AI VALORI DELLE ORIGINI E RAFFORZARE IL RUOLO DEI PAESI FONDATORI

L’Unione Europea continua ad interrogarsi sul proprio futuro dopo il referendum sull’uscita della Gran Bretagna. La domanda che molti osservatori si stanno ponendo è come potrà l’Europa continuare sulla strada per l’integrazione, ora che le spinte centrifughe si sono fatte più forti e il vento del populismo è tornato a soffiare. Secondo molti esperti la strada deve essere diretta a rafforzare la coesione della UE, in particolare tra gli Stati fondatori. Bisogna infatti cominciare a distinguere fra i Paesi che stanno nell’Unione condividendone i principi e gli obiettivi e quelli che, invece, sono entrati in Europa soltanto per interessi economici.
20 luglio 2016
HILLARY CLINTON

ELEZIONI AMERICANE: A HILLARY IL SOSTEGNO DEL PRESIDENTE OBAMA E DI BERNIE SANDERS. TRUMP CAMPIONE DELL’ULTRA – DESTRA

I candidati alle elezioni americane stanno preparando le strategie in vista delle elezioni di novembre. Dal ramo democratico, in particolare, Hillary Clinton serra le fila chiamando a raccolta i principali esponenti del partito. Il primo a correre in supporto della Clinton é stato il Presidente Obama, che la ha, di fatto, “incoronata”, promettendo il proprio sostegno alla candidatura. Altro appoggio è quello fornito dallo sfidante alle primarie, il senatore Bernie Sanders, appoggio particolarmente importante, in quanto porta alla Clinton i voti dell’ala sinistra del Partito Democratico, che è sempre stata fredda nei suoi confronti, considerandola troppo spostata al centro. 
20 luglio 2016

TURCHIA: ERDOGAN SVENTA IL GOLPE, MA, L’OSTILITÀ DEGLI AMBIENTI LAICI E LA REPRESSIONE LO RENDONO PIÙ DEBOLE

Il recente tentativo di colpo di Stato in Turchia, arrivato dopo un lungo periodo di violenze e di instabilità, ha posto nuovamente l’attenzione sulla situazione e sul futuro del grande Paese mediorientale e del suo Presidente Erdogan. In particolare, ci si chiede quali siano i possibili effetti del fallito golpe. Una prima teoria ritiene che il Presidente turco ne esca rafforzato. Ha infatti dimostrato, con il suo appello alla popolazione, di godere ancora di un forte appoggio nel Paese, che gli ha consentito di sventare la sollevazione militare, seppure in extremis. La ricerca dei partecipanti alla rivolta, inoltre, viene usata […]