2 febbraio 2013
Abu Omar

PROCESSO ABU OMAR – CONDANNATI ANCHE I DIPLOMATICI USA

Svolta nel processo per il sequestro di Abu Omar. La Corte di Appello di Milano ha condannato a sette anni di carcere Jeff Castelli, il capo della Cia in Italia. Le responsabilità di Castelli erano incontestabili, ma, il primo grado si era concluso con un “non luogo a procedere” perché coperto da immunità diplomatica: all’epoca era consigliere dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma. Sono stati condannati anche Ralph Henry Russomando, primo segretario d’Ambasciata e Betnie Medero, seconda segretaria d’Ambasciata. La Corte non ha riconosciuto l’immunità diplomatica con una interpretazione innovativa della Convenzione di Vienna secondo la quale i diplomatici potrebbero […]
2 febbraio 2013

In Francia arriva il primo “si” alle nozze gay

È stato approvato dall’Assemblea Nazionale, con 249 voti favorevoli e 97 contrari, il primo articolo della legge sulle nozze gay in Francia. Si tratta dell’articolo chiave del progetto di legge in cui si legge che “il matrimonio è contratto tra due persone di sesso differente o anche del medesimo sesso”. A votare a favore della legge sono stati i deputati socialisti, i verdi e quelli della sinistra, mentre hanno votato contro i deputati dell’Ump e i centristi. L’approvazione di questo articolo fondamentale arriva in risposta a tutti coloro che, lo scorso 13 gennaio, erano scesi in piazza a Parigi per […]
2 febbraio 2013

Parma, due detenuti segano le sbarre e scappano dal carcere di Parma.

Sembrerebbe incredibile, una roba da finzione cinematografica, eppure è avvenuto nella realtà, a Parma. Due detenuti sono evasi dal carcere: in che modo? Segando le sbarre della finestra della cella e calandosi con le lenzuola. I due, Taulant Toma e Valentin Frokkaj, albanesi di 29 e 35 anni, avrebbero approfittato dell’orario dei colloqui con i parenti per eludere la sorveglianza. A quanto pare, uno dei due aveva già tentato un’evasione in passato da un carcere del nord. A riferire la notizia è stato il sindacato degli agenti penitenziari Sappe: ovviamente tutte le forze di polizia penitenziaria sono ora al lavoro […]
2 febbraio 2013

Editoria: accordo Francia-Google. Pagamento editori

Accordo raggiunto fra il motore di ricerca Google e il governo francese, in base al quale il colosso americano dovrà compensare i siti di informazione i cui contenuti vengono linkati. L’intesa è stata firmata dal presidente della Repubblica, François Hollande, e il numero uno di Google, Eric Schmidt, e arriva dopo tre mesi di intensi negoziati. In altre parole, l’accordo riconosce agli editori della stampa francese il diritto di essere pagati per i contenuti indicizzati dal motore di ricerca: Google istituirà un fondo di 60 milioni di euro per aiutare i media francesi a sviluppare dei progetti online, ovvero per […]