7 febbraio 2013

Donna bruciata viva in Papua Nuova Guinea: “E’ una strega”

La caccia alle streghe da ardere vive in Papua Nuova Guinea esiste ancora. Proprio qui una condanna popolare per stregoneria è stata inflitta ad una donna, per questo bruciata viva dinanzi alla folla. Si tratta di Kepari Leniata, ventenne e giovane madre di una bimba di otto mesi, accusata dai compaesani di aver ucciso un ragazzino di sei anni con pratiche di stregoneria. La donna è stata denudata, cosparsa di benzina e data alle fiamme su un mucchio di spazzatura. Tutto questo è avvenuto davanti agli occhi degli abitanti di Mount Hagen nelle Western Highlands, nessuno dei quali ha mosso […]
7 febbraio 2013

Milano, tangenti su case-vacanza del comune: tre arresti

Nuovi arresti nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione di case-vacanza per minori del comune di Milano. Tre gli imprenditori finiti ai domiciliari: si tratta di Sergio Grazioli, residente a Bergamo, Ivan Aureliano Montini, di Lumezzane (Brescia), e Ugo Amilcare Rossetti, residente a Caravaggio (Bergamo). L’inchiesta, per la quale ad ottobre erano scattati i primi quattro arresti, riguarda un giro di presunte irregolarità nei finanziamenti concessi dal comune di Milano, all’epoca della giunta Moratti, per case-vacanza per anziani e bambini. Nel mirino degli inquirenti vi è una cospicua somma di denaro: 150.000 euro. Secondo gli inquirenti, tale somma, attraverso complesse movimentazioni finanziarie non […]
7 febbraio 2013

Sanremo, la Littizzetto e il cachet da paura

È una storia che si ripete quella di Sanremo, edizione dopo edizione. Mancano pochi giorni all’inizio del Festival eppure le polemiche sul cachet che intascherà la conduttrice precedono di gran lunga l’entusiasmo per l’inizio del Festival stesso. Quest’anno tocca a Luciana Littizzetto. Se è pur vero che la Littizzetto non si limiterà a fare la solita comparsata da “valletta”, ma sarà una vera e propria co-conduttrice al fianco di Fabio Fazio, è anche vero però che un compenso di 300.000 euro per pochi giorni di lavoro (è questo infatti, secondo i ben informati, il cachet che la comica incasserà) appare […]
7 febbraio 2013

Crisi edilizia: diminuiti 550 mila posti di lavoro

Un famoso motto francese dice “Quand le batiment va tout va”.non c’è bisogno di traduzione per capire che l’edilizia è considerata nel contempo uno dei motori dell’economia e una spia dell’andamento della congiuntura.Se questo è vero in Italia negli ultimi tempi le cose vanno proprio male. Nel 2012 sono scomparsi 550 mila posti di lavoro e sono fallite 10 mila aziende. La dispersione sul territorio delle imprese e dei lavoratori ha indotto a sottovalutare la misura del fenomeno ma gli effetti della crisi sono molto più gravi di quelli  provocati dall’Ilva o dall’Alcoa.  Purtroppo, data la scarsa visibilità del settore, […]