18 marzo 2013
beppe-grillo

GRILLO NOMINA DUE FEDELISSIMI PER LA COMUNICAZIONE A 5 STELLE

Ancora una volta Beppe Grillo decide per tutti. E nomina, senza alcun tipo di consultazione con la base, due blogger incaricati di curare la comunicazione parlamentare del Movimento 5 Stelle. Si tratta di due nomi molto conosciuti nel mondo virtuale, ma anche di due amici, e soprattutto fedelissimi, del leader del Movimento: Claudio Messora, che aiuterà il capogruppo Vito Crimi a Palazzo Madama, e Daniele Martinelli, che affiancherà Roberta Lombardi a Montecitorio.  A loro spetterà il compito di “consulenti” (così li chiama l’ex comico), che “si interfacceranno” con i capigruppo stellati di Camera e Senato. Lecito chiedersi come mai Grillo […]
18 marzo 2013

Guai in vista per Sharon Stone: l’attrice accusata di molestie razziali

Guai in vista per la bella Sharon Stone, portata in Tribunale da una ex colf con l’accusa di molestie razziali. L’attrice è accusata di aver sottoposto la filippina a ripetuti commenti dispregiativi e insulti, per tutta la durata del suo incarico: la donna era stata assunta nel 2006 per occuparsi dei suoi tre figli, prestando servizio per cinque anni, finché non è stata licenziata nel 2011. A quanto pare, la Stone avrebbe anche insultato la colf per le sue credenze religiose, il suo modo di mangiare e di parlare. Sorprendentemente l’attrice ha ammesso di aver fatto alcuni commenti, sostenendo però […]
18 marzo 2013

“Spiagge tunisine piene di Ruby”: la Comunità tunisina di Roma denuncia Grillo

Denuncia per diffamazione in arrivo per Beppe Grillo. A farla partire sarà la Comunità tunisina di Roma, che si dice offesa e diffamata dalla dichiarazione dell’ex comico genovese: quella in cui Grillo, rivolgendosi a Berlusconi, lo invita a fuggire in Tunisia, dove “le spiagge sono piene di Ruby”. La frase ha mandato su tutte le furie la Comunità capitolina del paese africano, per la quale le parole di Grillo ledono gravemente l’immagine e la dignità dell’intero popolo tunisino. Secondo il Centro socio-culturale tunisino, che tra l’altro ci tiene a precisare che Ruby non è di nazionalità tunisina, “l’errata attribuzione di […]
18 marzo 2013
giorgio benvenuto

LA PARABOLA DELL’ITALIA: DALLA DEMOCRAZIA PARTECIPATA ALLA AUTOCRAZIA MEDIATICA

di Giorgio Benvenuto Esiste un malessere politico e sociale, diffuso ed esteso in tutta l’Italia. Coinvolge tutti, giovani e anziani, lavoratori e pensionati, professionisti, piccole e grandi imprese. I risultati delle elezioni ne sono la prova. Enorme il numero delle astensioni. Rilevante l’entità delle schede bianche e dei voti nulli. Imprevisto il risultato del Movimento 5 Stelle che ha realizzato un “blocco sociale” di tutte le proteste e di tutti i malesseri. Due ricerche (Ipsos per Il Sole 24 Ore e La Polis per La Repubblica)  indicano il Movimento 5 Stelle di Grillo come il partito più gettonato nel voto […]