30 agosto 2016
Matteo Renzi

AMATRICE, DOPO IL TERREMOTO PIANO DEL GOVERNO IN TRE FASI: EMERGENZA, RICOSTRUZIONE E PREVENZIONE.

Fuori dalle tendopoli entro un mese: è questo l’obiettivo numero uno messo a punto dal governo per far fronte all’emergenza terremotati. Dopo la tragedia che ha colpito il Centro Italia il governo si mette all’opera e detta l’agenda per gestire il post terremoto con un piano articolato in tre fasi. Scopo principale è quello di dare una sistemazione adeguata agli sfollati, per poi passare alla ricostruzione dei luoghi disastrati. Emergenza, ricostruzione e prevenzione: queste le parole d’ordine del piano ideato dal governo Renzi. Il primo passo, dunque, sarà togliere gli sfollati dalle tende nel giro di poche settimane. Bisognerà quindi […]
30 agosto 2016
enrico-mentana

IL “WEBETE” DI ENRICO MENTANA COLPISCE COLORO CHE DIFFONDONO FALSE INFORMAZIONI SUL WEB. MA IL PROBLEMA RIGUARDA ANCHE LA TELEVISIONE

Il successo del neologismo lanciato da Enrico Mentana, “webete”, contiene un messaggio di speranza. Finalmente c’è una reazione alle idiozie diffuse sul web. Una reazione che è partita da un personaggio noto ma ha coinvolto un numero rilevante di utenti di twitter, a riprova del fatto che il direttore de “La 7” ha interpretato un pensiero molto diffuso nella pubblica opinione, stanca di pareri in libertà, affermati con tanta più arroganza quanto maggiore è l’ignoranza sulla materia. È vero che gli insulti sono un’altra piaga del web e webete, se non è proprio un insulto, è certamente un’espressione forte, ma […]
28 agosto 2016
Dacca, capitale del Bangladesh

STRAGE DI DACCA: UCCISO L’AUTORE DELL’ATTENTATO IN CUI MORIRONO NOVE ITALIANI

La polizia del Bangladesh ha ucciso l’autore dell’attentato terroristico avvenuto a Dacca lo scorso primo luglio. Si tratta di Tamim Ahmed Chowdhury, cittadino canadese nato in Bangladesh: secondo quanto riferito dal capo dell’antiterrorismo della capitale bengalese, l’attentatore godeva di grande considerazione da parte della dirigenza dell’Isis, che recentemente lo aveva indicato come suo “comandante nazionale”. Tamin Chowdhury è stato ucciso in un blitz vicino a Dacca insieme ad altri due terroristi. L’operazione è avvenuta in una casa a Narayanganj, nei pressi della capitale: l’identificazione è avvenuta a seguito di una soffiata da parte del proprietario della casa in cui i […]
27 agosto 2016
francois hollande

FRANCIA, IL CONSIGLIO DI STATO ANNULLA IL DIVIETO DEL BURKINI. RIAFFERMATO IL RISPETTO DELLE MINORANZE

Alla fine la cultura giuridica francese ha prevalso sulla demagogia. Il Consiglio di Stato ha bocciato le ordinanze che vietavano il burkini in spiaggia, adottate da alcuni sindaci sull’onda delle reazioni anti islamiche seguite all’attentato di Nizza. E non poteva essere diversamente. Un Paese, le cui tradizioni richiamano, innanzitutto, la “liberté” non poteva imporre un divieto senza una motivazione di sicurezza o di ordine pubblico. In effetti, le ordinanze che vietano il burkini sono una scivolata che non ha alcun senso né sul piano giuridico, né sul piano politico.