3 giugno 2013

Eternit e vittime dell’amianto: Schmidheiny condannato a 18 anni

È stata inasprita la pena per Stephan Schmidheiny, l’imprenditore coinvolto nella strage dell’Eternit, la multinazionale dell’amianto che ha provocato migliaia di vittime tra morti e malati. La Corte d’Appello di Torino ha pronunciato per il magnate svizzero una condanna a diciotto anni: questo perché i giudici hanno esteso le responsabilità dell’imputato anche per gli stabilimenti di Bagnoli (Napoli) e Rubiera (Reggio Emilia). Schmidheiny, titolare dell’Eternit dal 1972, era accusato di disastro ambientale doloso e omissione dolosa di misure di sicurezza. La svizzera Eternit ha prodotto amianto nella Penisola per venti anni, dal 1966 al suo fallimento nel 1986. Quattro gli […]
3 giugno 2013
nicola-tranfaglia

PROCESSO BORSELLINO: LA VERITÀ ANCORA LONTANA

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino Era, da molti punti di vista, inevitabile e perciò tanti poteri, occulti e visibili, si erano mossi per fermare il quarto processo dedicato alla strage di via d’Amelio e denominato, perciò, indicando la vittima più importante, il giudice Paolo  Borsellino a Palermo.Ed è quello che sta accadendo. I quotidiani ne parlano poco o nulla e ancor più tacciono i nostri numerosi e per così dire lottizzati canali televisivi.Ma, già oggi l’opinione pubblica che ama la democrazia repubblicana e la costituzione del 1948 sa che un testimone  e imputato importante  come l’ex […]
3 giugno 2013
Nello Formisano

URGENTI LE MISURE CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E PER LA STAFFETTA GENERAZIONALE

Il governo Letta sembra deciso a marciare senza tentennamenti sulla strada della lotta alla disoccupazione giunta ormai a livelli pericolosi per la stessa convivenza civile.Entro il mese di giugno dovrebbero essere adottati i primi provvedimenti.Sono allo studio misure strutturali per il mercato del lavoro, quali il taglio del cuneo fiscale e una totale esenzione per favorire la nuova occupazione, soprattutto nel Mezzogiorno, dove intere generazioni rischiano di essere estromesse da ogni attività lavorativa.Ma gli effetti più immediati sono affidati all’operazione staffetta generazionale che potrebbe portare risultati rilevanti sul piano dell’occupazione, anche nel persistere di una congiuntura sfavorevole.Noi, da anni, auspichiamo […]
3 giugno 2013
nicola-tranfaglia

PERPLESSITÀ SUL SEMIPRESIDENZIALISMO

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino La questione fondamentale sta diventando nella nostra politica quello della forma di governo mentre Enrico Letta cerca di resistere almeno i diciotto mesi necessari per innescare la necessaria crescita economica di un paese che continua ad avere i numeri peggiori dell’Europa contemporanea. La nostra crisi  non può essere ignorata, se parliamo di riforme urgenti : penso, in questo senso,  alla corruzione che ci colloca agli ultimi posti, nella classifica dei trentuno paesi dell’OCSE, all’istruzione media degli italiani che è al ventunesimo posto in quella classifica, all’assalto delle associazioni mafiose che non […]