2 luglio 2013
nicola-tranfaglia

ASSASSINIO DI ALDO MORO – I MISTERI NON SONO FINITI

L’OPINIONEdi Nicola TranfagliaOrdinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino L’assassinio da parte di Mario Moretti ,”capo” delle seconde “Brigate Rosse”, di Aldo Moro, avvenuto – questo è certo – la mattina del 9 maggio 1978, cioè 35 anni fa, è come un mosaico  ancora poco noto, ricco di particolari che la cronaca di alcuni  quotidiani,  ma anche la memorialistica e le ricerche meglio documentate sul piano storico, oggi trovano contraddittorio e pieno di elementi non accertati o addirittura da mettere definitivamente in discussione. Di qui la decisione della Procura della Repubblica di Roma di riaprire l’inchiesta in vista di un […]
30 giugno 2013
nicola-tranfaglia

LA QUESTIONE MERIDIONALE E LE RESPONSABILITÀ DELLA DESTRA

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino La cosa davvero indecente è che un partito dichiaratamente razzista e secessionista come la Lega Nord, che fu di Umberto Bossi e fa capo oggi a Roberto Maroni, abbia – grazie all’alleanza con il leader populista di Arcore, Silvio Berlusconi, deciso se  gli converrà, a staccare la spina al governo di Enrico Letta nel prossimo ottobre – un peso notevole nella politica italiana e attacchi il centro-sinistra per la politica economica a favore del Mezzogiorno.Vorrei ricordare a chi se ne dimentica che tutto nasce dalla concentrazione al Sud dell’esborso finanziario […]
29 giugno 2013
Enrico Letta

OCCUPAZIONE: LETTA VINCE IN EUROPA. ORA È NECESSARIA PIÙ DETERMINAZIONE IN ITALIA

Enrico Letta torna da Bruxelles con l’aureola del vincitore. Chi diceva che doveva sbattere i pugni sul tavolo o minacciare l’uscita dall’euro è servito. Il Presidente del Consiglio, con una accorta politica delle alleanze e con la forza della ragione ha sbaragliato il campo. Torna dal vertice UE con un miliardo e mezzo di fondi aggiuntivi per l’occupazione giovanile. Mai, da molti anni a questa parte, un Capo di Governo italiano aveva avuto un successo simile. E senza dover sbattere la scarpa sul tavolo alla Kruscev, anche se, magari, un Grillo non riuscirà mai a capire il valore dei risultati […]
24 giugno 2013
Manifestazione per le pensioni

LE PENSIONI DEL FUTURO E LA PRECARIETÀ DEL LAVORO

Dopo la pubblicazione delle proposte sul lavoro e sulla staffetta generazionale abbiamo ricevuto moltissimi contributi, articoli, lettere, di nostri collaboratori e lettori, che volevano esprimere le loro valutazioni sul tema.Pubblichiamo uno degli interventi più significativi (e.n.)  I figli sono partiti peggio dei padri con lavori precari rispetto ai lavori sicuri e stabili e finiranno purtroppo ancora peggio al momento di messa in quiescenza dal lavoro.Infatti, come noto, siamo passati  ai fini del calcolo della pensione dal sistema retributivo a quello contributivo. Il che significa che in luogo del calcolo degli ultimi dieci anni di lavoro, si applicherà una percentuale di […]